86 Views |  Like

Videoworks ha svelato il futuro delle tecnologie di bordo al Monaco Yacht Show 2018

Innovazione tecnologica, nuove connessioni, ambienti intelligenti, suono 3D e sistemi di bordo sempre più complessi: sono queste le parole chiave intorno alle quali ruotano le novità presentate da Videoworks all’ultimo Monaco Yacht Show. 

L’EVOLUZIONE DELLA DOMOTICA – DA VIVERE NELL’ EMOTIONAL ROOM
In un mondo nel quale l’utilizzo degli impianti audio/video e di rete di bordo rappresenta ormai una delle richieste principali da parte dell’Armatore e dei suoi ospiti, Videoworks conferma anche quest’anno la sua capacità di continuare a innovare.

06_Grafica_Mood_Meter

Si parla infatti sempre di più di ambienti intelligenti come naturale evoluzione della domotica: per questo la società italiana ha deciso di far vivere in prima persona al proprio stand due esperienze di grande impatto non solo tecnologico, ma anche emotivo. 

01_Mood meter Face

Nell’Emotional Room i visitatori possono scoprire come con un algoritmo su rete neurale sia possibile valutare l’umore degli occupanti di uno spazio e di adeguare di conseguenza le luci e la musica dell’ambiente stesso. L’utente, entrando nella stanza, sceglie una musica tra i diversi generi proposti (pop, rock, latina o classica), si accomoda e si avvia un video esperienziale.

02_Grafica_Mood_Meter-09

Al termine il software lavora per mappare le sensazioni provate e genera una playlist Spotify ad hoc in tempo reale e setta le luci in linea con l’umore rilevato. 

IL VERO SUONO TRIDIMENSIONALE 

Chi desidera invece vivere un’esperienza immersiva può scoprire il vero suono tridimensionale, che dà all’utente un’esperienza d’ascolto mirata alla tipologia di suono desiderata: potreste trovarvi avvolti dai rumori di una foresta tropicale o nel mezzo di un’orchestra sinfonica. Tutto questo è possibile grazie alle casse K-Array Vyper-KV52 e alla scheda DSP realizzata da Leaff Engineering, fondamentale per equalizzare il suono con risultati stabili e ripetibili.

3d_sound_1

I diffusori audio passivi ultrapiatti K-Array Vyper sono composti ognuno da otto trasduttori da 1’’ con magnete al neodimio contenuto in uno chassis in alluminio solido ed elegante. Coerenza di fase, bassa distorsione e focalizzazione di ascolto sono le prerogative di questi speakers. Grazie alla loro professionalità e al loro know-how, i tecnici Videoworks sono in grado di installare le casse e la scheda nel modo migliore per ottenere i risultati più efficienti. 

Molti i superyacht con sistemi audio/video, domotici, di entertainment, lighting e rete curati da Videowork presenti al salone monegasco


DOMINATOR 28 mt. M/Y Cadet.
Gli altoparlanti ad alta fedeltà e a “impatto architettonico zero” presenti nelle cabine possono essere integrati in qualunque superficie e sono in grado di trasformarla in un vero e proprio sistema audio ad alte prestazioni.

DOMINATOR ILUMEN 28M

Gli altoparlanti sono totalmente invisibili e perfettamente calibrati in base alle dimensioni della stanza così da riprodurre il suono più puro. Apple TV, Airplay, aria condizionata, illuminazione e tendaggi (nella suite armatoriale) possono essere facilmente gestiti tramite tablet da ogni punto dello yacht. 

DOMINATOR+ILUMEN_HULL05_CADETV_SALON+RENDERINGS_INTERIOR+DESIGN+BY+LUCA+CATINO_20180513+(1)LOW_RES

DOMINATOR 28 mt. M/Y Zalanka. L’utilizzo del sistema Sound masking nel main salon e nella cabina armatoriale regala un’acustica ideale. Il Sound masking è una tecnologia innovativa in grado di assicurare un suono “ad alta fedeltà” in ambienti rumorosi, come uno yacht in navigazione.

lj6vUZGBQuiwXc4mMEBB_Dominator-ilumen-yacht-zalanka-exterior-1280x720

Un risultato ottenuto aggiungendo un rumore di fondo perfettamente equalizzato che riesce a eliminare la rumorosità dell’ambiente. Un plug-in DJ system posizionato sul sun deck assicura poi una totale integrazione audio, in modo tale che qualunque DJ possa utilizzare il proprio impianto per riprodurre musica in ogni luogo e in ogni momento.

yNZ7BzGRlCDRwf3gjTiA_Dominator-ilumen-yacht-zalanka-saloon-1600x900

Tutte le attrezzature audio esterne installate da Videoworks assicurano il massimo dell’impermeabilità. 

aKeF3rKARRAJDPqTi6g2_Dominator-ilumen-yacht-zalanka-master-suite-1600x900

CUSTOM LINE Navetta 42. Videoworks ha qui realizzato un sistema AV centralizzato con processori Creston. Tutti gli ambienti sono dotati di Airplay con Apple TV.

1_CustomLineNavetta-42 copia

A bordo troviamo anche il Kerio Control, la soluzione Firewall, Anti Virus e di gestione della larghezza di banda, totalmente virtualizzato, che protegge la navigazione a bordo da intrusioni e virus e permette all’armatore di lavorare anche in navigazione in totale sicurezza e velocità. 

CRN 50 mt. M/Y Latona. Videoworks ha realizzato un sistema AV con rack locali e centralizzati, ai quali si aggiunge un rack di rete sull’upper deck.

CRN-Latona-50m-DJI_0109 copia 2

Il sistema surround Sonance 5.1 presente nell’upper saloon, nel main saloon e nella cabina armatoriale garantisce un’esperienza acustica ottimale. Anche su questo yacht troviamo il sistema di cybersecurity Kerio Control, che grazie a un filtro web consente agli amministratori di negare o limitare l’accesso ad applicazioni, siti e servizi internet, proteggendo così gli utenti e le infrastrutture vietando l’accesso a siti dannosi, capaci di rubare i dati dell’utente stesso. 

Latona UD-panoramic-salon-1-PT5A1556

WIDER YACHTS 50 mt. M/Y Cecilia. Tutti i sistemi sono centralizzati a rack (i rack sono interamente realizzati, assemblati e testati nell’Officina Videoworks). Il sistema audio utilizza il top di gamma non solo nei saloni ma anche nelle zone ospiti.

wider1

Per proteggere la rete di bordo da eventuali attacchi informatici, Videoworks ha installato il Kerio Control, la soluzione all-in-one firewall, anti virus e di gestione della larghezza di banda che protegge il server di bordo tramite un Intrusion Prevention System (IPS) che monitora le comunicazioni sia in entrata sia in uscita.

widere

Oltre alle sue capacità di firewall di ultima generazione, questo device offre la funzione di Load Balancing per garantire una trasmissione ad alta velocità dei dati più importanti e una connessione Internet ottimizzata distribuendo il traffico attraverso link multipli. 

 

PERINI 60 mt. S/Y Seven. Nella realizzazione del lighting design a bordo del Perini Seven, Videoworks ha collaborato con il cantiere e con lo studio Dante O. Benini & Partners.

@Giuliano Argentini

@Giuliano Argentini

La sfida iniziale è stata quella di progettare un lighting design che fosse un mix completo di illuminazione diretta, retroilluminazione e illuminazione indiretta, senza perdere mai di vista il giusto equilibrio fra i diversi elementi. La seconda grande sfida è stata quella di fare in modo che tutto ciò che era stato pensato e disegnato su carta venisse tradotto in schemi, cavi e scene di luce. L’utilizzo del protocollo DALI ha consentito di avere una qualità della luce elevata garantendo ad ogni corpo selezionato di esprimere al meglio tutte le sue potenzialità.

Seven-VG

Videoworks si è poi occupato della supervisione, della consulenza e della direzione dei lavori in tutto l’ambito luce a bordo del Perini Seven, coordinando e supportando il cantiere nell’acquisto dei corpi illuminanti. Tra gli altri sistemi installati, spiccano le telecamere dedicate per i winch e quelle installate sulle crocette interfacciate con il sistema di monitoraggio: questo permette a chi manovra a vela di poter eseguite le operazioni senza l’ausilio di equipaggio. 

BENETTI FB269 69 mt. M/Y Spectre. A bordo del 69 metri del cantiere italiano, Videoworks ha realizzato un impianto AV completamente centralizzato in una rack room dedicata con sette rack a tutta altezza. Il telaio del rack è custom, studiato ad hoc per occupare gli spazi concessi (nelle cabine ci sono solamente TV, speaker e iPad).

Benetti-MY-Spectre-4-810x517

La distribuzione audio-video è in fibra ottica. Il server per film e musica Kaleidescape rappresenta la migliore soluzione per gli appassionati di cinema che vogliono vivere l’esperienza del grande schermo anche a bordo del proprio yacht.