225 Views |  Like

Il Sunseeker 161

Annunciato come progetto al Monaco Yacht Show del 2018, il Sunseeker 161 yacht è diventato realtà.

All’ultima edizione del salone monegasco, Sunseeker ha infatti firmato una lettera d’intenti per la costruzione della prima unità e per quello che sarà il suo ingresso in pompa magna nell’Olimpo dello yachting. Con i suoi 49 metri, il 161 sarà il primo megayacht del cantiere inglese e sarà anche il primo in alluminio.

Per la sua realizzazione Sunseeker si avvale di un partner d’eccezione, il Cantiere olandese Icon Yachts, tra i leader mondiali nella costruzione di scafi in metallo. Il Sunseeker 161 non sarà però solo il primo superyacht del cantiere anglosassone, ma anche un competitor intrigante che spingerà il mercato verso un’innovazione decisiva.

La sua carena FDHF (Fast Displacement Hull Form) disegnata dagli architetti navali interni, è risultata infatti essere la più performante della categoria durante i test effettuati nella vasca navale della Wolfson Unit di Southampton. Questo, tradotto in termini pratici, significa che il Sunseeker 161 potrà avere le stesse performance dei suoi competitors montando però motori meno potenti e quindi consumando e inquinando meno.

Non solo, la FDHF garantirà anche manovrabilità e tenuta del mare migliori e una sensibile diminuzione del rollio. Stilisticamente parlando il 161 sarà un Sunseeker a tutti gli effetti, e avrà interni di Design Unlimited che verranno realizzati su misura per ciascun cliente. I layout disponibili prevedono cinque o sei cabine doppie, una splendida infinity pool a poppa e un beach club mozzafiato. L’appuntamento è fissato per il settembre del 2022, magari proprio in quel salone che ha tenuto a battesimo il progetto.