111 Views |  Like

Un altro Mangusta approda negli Usa

Che il mercato americano riconosca ed apprezzi il marchio Mangusta per i valori che rappresenta, per la funzionalità e la qualità ingegneristica delle sue imbarcazioni, è dimostrato dai nove Maxi Open consegnati negli ultimi 6 anni. Lo scorso febbraio Mangusta ha scelto proprio Miami per presentare in anteprima mondiale un nuovo modello: il Mangusta GranSport 33. 
Oggi, dopo poco più di due mesi dalla sua presentazione ufficiale, è stata annunciata la vendita del Mangusta GranSport 33ad un cliente americano.

La linea Mangusta GranSport, disegnata da Alberto Mancini, è stata progettata da Overmarine Group per avere una lunga autonomia a velocità di crociera e poter raggiungere anche alte velocità, sempre nel massimo comfort. Davvero versatile.

Il Mangusta GranSport 33 è il nuovo entry level della gamma e condivide con i modelli più grandi la stessa combinazione di stile e tecnica, forte personalità ed eleganza senza tempo, sportività e comfort, prestazioni straordinarie e massima efficienza.Esterni ed interni comunicano attraverso un codice di design univoco che esalta lo stile di vita “en plein air” tipicamente Mangusta.

L’Ufficio Interiors di Overmarine Groupè già al lavoro insieme all’Armatore per la customizzazione e definizione del layout e per scelta di arredi e decori in linea con quanto desiderato.

Il Mangusta GranSport 33 ha un pacchetto propulsivo all’avanguardia che garantisce una velocità massima di 26 nodi ed un elevatissimo comfort in termini di basse vibrazioni e silenziosità. 

Altre caratteristiche tecniche distintive sono la manovrabilità in ormeggio, facilitata dal “Joystick Docking”, il posizionamento dinamico, che permette all’imbarcazione di rimanere ferma in una posizione ed il sofisticato sistema di stabilizzatori a pinna gestiti elettronicamente. 

Il pescaggio di soli 1,9 m (6,2 ft) e la conseguente capacità di navigare nei bassi fondali, rendono l’imbarcazione perfetta, ad esempio, per le Bahamas in inverno o gli Hamptons in estate.

Sarà varato nel 2020.