113 Views |  Like

The Mondrian London

“Nessuna città presenta una così disordinata varietà di forme, una così capricciosa mescolanza di bello, di brutto, di magnifico, di povero, di triste, di strano, di grande, di uggioso”, scriveva nel 1874 Edmondo de Amicis in Ricordi di Londra. E, di certo, le forme della magnetica capitale britannica continuano a cambiare, soprattutto nel distretto culturale di South Bank, teatro di archeologia industriale e proiezioni architettoniche sul futuro.

Copper Hull 1

Interessante è la storia del Mondrian London, boutique hotel, nato dalla connessione anglo-americana, tra il premiato designer Tom Dixon e il Morgans Hotel Group.

2014_DRS_Mondrian_London_Peer Lindgreen_27 - Copy

Tutto inizia negli anni Settanta, quando l’architetto americano Warren Planter riceve l’incarico di realizzare un hotel di lusso a South Bank, sulle rive del Tamigi. Il progetto, però, rimane in sospeso tanto che gli spazi destinati all’albergo diventano uffici e, uno di questi, viene assegnato alla compagnia di navigazione Sea Containers, da cui la struttura prende il nome.

2014_DRS_Mondrian_London_Emily Andrews_2

Dall’edificio di Planter e dai suoi disegni, tra cui bozzetti di navi e yacht,  nasce l’ispirazione di Tom Dixon che, insieme al suo team del Design Research Studio, DRS, ha firmato, nel 2014, il progetto della trasformazione del Sea Containers House in design hotel, il Mondrian London.

2014_DRS_Mondrian_London_Emily Andrews_27

L’originalità del risultato, ispirato al glamour dei transatlantici degli anni Venti, ha dato ragione a Dixon perché il Mondrian è diventato un riferimento per le serate londinesi, accaparrandosi il titolo di hotel iconico e conquistando, con il Dandelyan, il secondo posto nella classifica del World’s Best Bar del 2017.

2014_DRS_Mondrian_London_Peer Lindgreen_12

Situato tra la Oxo Tower e Blackfriars Bridge e nei pressi della Tate Modern, il Mondrian London si trova in una delle zone più frizzanti della città. Spettacolare la vista dello skyline dal bar, Rumpus Room, situato al 12esimo piano dell’hotel e ristrutturato nel 2017 dal designer Jacu Strauss: sembra di essere sul top deck di uno yacht, pensato come una sala da ballo Art Déco con tocchi di fucsia e blu pavone per le sedute.

2014_DRS_Mondrian_London_Peer Lindgreen_16

Se gli esterni ricordano un transatlantico, è negli interni che l’idea dell’ispirazione navale si rende palese come riferimento visivo.

Dandelyan 3

«Abbiamo pensato che i transatlantici del periodo d’oro delle crociere fossero un punto di partenza che andava bene, volevamo che le stanze dessero l’idea di essere cabine, con tutto perfetto, compatto e pensato in ogni dettaglio.

Sea Co Terrace people

Con un intervento importante abbiamo realizzato l’ingresso con una enorme struttura che ricordasse lo scafo di una nave, dalla tettoia esterna fino alla lobby e attraverso gli ascensori, fino al ristorante, tutta ricoperta di rame», dichiarano dal DRS.

Spa Steamroom

L’ingresso, infatti, è caratterizzato dalle linee di un immaginario scafo, realizzato in rame, che si prolunga fino alla lobby prima di assottigliarsi verso il ristorante sul Tamigi.

Studio Foyer - Curzon set up

Nel foyer si trova un modello della Queen Mary, il transatlantico che prestò servizio sulla rotta Southampton-Cherbourg-New York dal 1936 al 1967, insieme a una gigantesca scultura blu che rappresenta  la catena di un’ancora, una delle idee visionarie del designer londinese.

River View Deluxe Room 1

Dettaglio ricorrente nell’interior design sono gli elementi in bronzo e gli arredi, come gli specchi arrotondati dei bagni, che rimandano all’architettura navale.

Riverview Balcony Suite

Le 359 stanze dell’albergo hanno tratti comuni per arredi e colori, con i grigi e i bordeaux, sia delle camere standard sia  degli appartamenti vista Tamigi, in cui sembra di essere nella cabina di una nave.

Photographer Credit : Ed Reeve

Photographer Credit : Ed Reeve

Per l’arredamento si alternano pezzi vintage e classici come le sedie Wingback firmate da Dixon, barocche e moderniste, oppure la seduta progettata da Warren Planter, nella River View Balcony Suite.

Superior Double Double

Al piano terra del Mondrian London si trova una galleria d’arte, attiva per presentazioni e mostre, mentre underground si apre agua Spa, l’elegante lounge del benessere sempre progettata da Dixon e caratterizzata da una particolare installazione in rame e forma di goccia, a tutta altezza.

Spa Drip Detail

Per avere uno spunto nell’agenda dei viaggi, dal 4 al 23 settembre 2018 si svolgerà la Biennale del Design di Londra: la Somerset House, che ospita l’evento, è a pochi minuti dal Mondrian.