168 Views |  Like

Richard Mille, sulla rotta dell’innovazione

Appassionato velista, Peter Harrison, Ceo di Richard Mille EMEA, quando gli impegni di lavoro glielo consentono si toglie il doppiopetto per indossare la cerata e prendere il timone di Sorcha.

A bordo del suo Maxi 72 ha preso parte anche all’ultima edizione de Les Voiles de Saint-Barth, evento velico che la Maison segue da 10 anni e del quale è diventato title sponsor nel 2018. Una scelta non casuale che conferma come il mare sia per questo marchio, che ha fatto dell’innovazione la sua bandiera, un territorio fertile per sperimentare nuove soluzioni.

Come racconta lo stesso Harrison: «In orologeria come nelle regate, la ricerca e lo sviluppo sono fondamentali. L’approccio e il metodo che i cantieri hanno nel trovare soluzioni aerodinamiche sempre più efficienti e materiali ancora più leggeri e resistenti è lo stesso alla base del lavoro in Richard Mille».

Richard Mille
Richard Mille 60-01 Flyback Chronograph Regatta, con cassa di 50mm in titanio grado 5 e calibro RMAC2, meccanico a carica automatica.
Richard Mille

Un segnatempo Richard Mille, così come una barca da regata o un’auto da competizione, è il frutto di un complesso lavoro d’ingegnerizzazione che richiede molte ore e molta precisione. Per esempio, gli orologi Richard Mille con tourbillon sono sottoposti a test i cui carichi arrivano fino a 10 mila G.

Il Richard Mille 60-01 Flyback Chronograph Regatta nasce per soddisfare le esigenze di un velista. È un orologio utile in ogni condizione, sia in crociera, sia in regata. In una competizione velica poi il tempo è un elemento chiave. Grazie alla ghiera girevole sulla quale sono riportati i quattro punti cardinali e due scale indicazioni, una graduata su 360° e la seconda con le 24 ore, è possibile conoscere la propria posizione in una regata d’altura.

Mentre in una competizione tra le boe si rivelano particolarmente utili le funzioni cronografo flyback e contatore dei secondi centrale e quella del conto alla rovescia dei 30 minuti a ore 9.

Peter Harrison
Peter Harrison, CEO di Richard Mille Emea, a bordo di Sorcha (foto di apertura), il Maxi 72 che, con i colori della Maison, partecipa ai più importanti eventi velici.