67 Views |  Like

Omega Ultra Deep a caccia di record

Per Omega il 2019 passerà alla storia per l’impresa compiuta dal Seamaster Planet Ocean Ultra Deep Professional, sceso a 10.928 metri sotto il livello del mare con Victor Vescovo, texano, ufficiale della US Navy in congedo.

Omega ha creato ad hoc un orologio straordinario, capace di resistere fino a 15.000 metri, ossia oltre 4.000 metri più del Challenger Deep: il Seamaster Planet Ocean Ultra Deep Professional.

Omega Seamaster Ultra Deep Professional
Il Seamaster Planet Ocean Ultra Deep Professional. Realizzato in soli tre esemplari, non in commercio, ha certificazione Master Chronometer e resiste a una pressione di 1.500 atmosfere.

Quei 15.000 metri sono una misura immaginaria, che non potrà mai essere raggiunta, ma indicativa di un savoir-faire eccezionale, la cui straordinarietà, nel maggio scorso, ha fruito della verifica sul campo giù fino ì a -10.928 metri. Omega ne ha fissati due sulle braccia robotiche del Limiting Factor pilotato da Vescovo, mentre il terzo è stato collocato su uno dei tre Lander preposti alla raccolta dei campioni per le analisi scientifiche, e lì è rimasto per 48 ore, tornando in superficie perfettamente funzionante.

Omega Ultra Deep
Nell’Ultra Deep le anse sono aperte in una configurazione “a manta”, ideata per resistere agli spaventosi carichi di trazione che si registrano a profondità elevate. La Maison è riuscita a contenere lo spessore sotto i 28 mm. Il vetro zaffiro, adattato mediante una giunzione a caldo su Liquidmetal®, non supera i 10 millimetri di altezza. La lunetta è girevole.

Per raggiungere un simile risultato, Omega ha studiato una tecnologia rivoluzionaria, pensata non solo per l’Ultra Deep, ma proiettata nel futuro per la produzione di orologi subacquei di serie. La struttura, ossia cassa, lunetta, fondello e corona, è realizzata in titanio grado 5, utilizzando pezzi lavorati, ritagliati dallo scafo del Limiting Factor, secondo una tecnica avanzata di forgiatura ed una costruzione totalmente priva di saldature, in modo tale da contenere lo spessore sotto i 28 mm. Sembra molto, ma può essere equiparato ad un sottile foglio di carta se si pensa che, a 11.000 metri, la pressione cui è sottoposto l’orologio sul vetro è di oltre 16 tonnellate.

Omega ha voluto essere al top anche nel meccanismo. Si tratta del calibro automatico di manifattura Co-Axial 8912, con bilanciere a spirale in silicio libera, due bariletti e riserva di carica di 60 ore, certificato Master Chronometer, unitamente all’orologio.

Omega Seamaster Diver 300M un mare di novità

Omega Seamaster Diver

Da sinistra:

– Master Chronometer 8806, Cassa 43,5 mm, Ceramica nera e titanio, Quadrante nero, Impermeabilità 300 metri, 7.800 euro*

– Master Chronometer 8800, Cassa 42 mm, Acciaio, Quadrante bianco, Impermeabilità 300 metri, Prezzo 5.000 euro*

– Master Chronometer 8801, Cassa 42 mm, Oro Sedna™18K, Quadrante blu, Impermeabilità 300 metri, Prezzo 20.200 euro*

– Master Chronometer 9900, Cassa 44 mm, Acciaio e oro Sedna™18K, Quadrante nero, Impermeabilità 300 metri, Prezzo 8.900 euro*.

*Listino ufficiale 09/2109