416 Views |  1

Oceanco svela Esquel al Dubai Boat Show

Esquel è il meteorite scoperto nel 1951 in Argentina, e più precisamente in Patagonia, a pochi chilometri, dalla cittadina da cui ha preso il nome.

105 Esquel-Oceanco-timur bozca7

A renderlo così celebre la particolare conformazione della roccia caratterizzata da una matrice metallica nella quale sono incastonati dei cristalli.

Esquel-Exterior-5

Un meteorite dalla misteriosa bellezza che è tornato alla ribalta delle cronache a migliaia di chilometri di distanza.

Esquel-Exterior-4

Più precisamente negli Emirati Arabi Uniti dove in occasione del Dubai Yacht Show il cantiere Oceanco ha svelato un nuovo progetto battezzato con il nome del meteorite.

Esquel-Exterior-3

Esquel è stato concepito seguendo la logica degli explorer yachts.

Esquel-Exterior-2

Questo 105 metri nasce dallo sforzo congiunto di Timur Bozca Design, Gina Brennan, Lateral Naval Architects and Engineering, e Pelorus.

Esquel-Exterior-1

Quest’ultima è una società londinese attiva nell’organizzazione di crociere nelle aree più remote del mondo e riservate anche ai grandi yacht. Un lavoro di squadra che si traduce in un progetto che rompe gli schemi.

Esquel-Exterior-6

Lo scafo che misura 105 metri di lunghezza, ha un baglio di 17,5 metri, ed è concepito per ospitare nella sezione di prua la plancia di comando, gli ambienti riservati agli ospiti comprese le aree sociali e le cabine.

Esquel-Pool-Gina-Brennan

La parte centrale del ponte principale è all’aperto e, a seconda delle circostanze, può essere utilizzata in diversi modi: sia come living, sia come area per alloggiare mezzi di servizio compresi anche dei fuoristrada.

Esquel-Dining-Gina-Brennan

La zona di poppa invece ospita una vera e propria Spa, con tanto di piscina, protetta da una struttura vetrata che assicura un’impareggiabile vista panoramica.

Esquel-Saloon-Gina-Brennan

I tender di bordo e tutto l’occorrente per organizzare crociere all’insegna dell’esplorazione trovano posto nei garage di bordo che occupano una superficie di 230 mq.

Esquel-Bedroom-Gina-Brennan

La propulsione è diesel-elettrica e l’autonomia a una velocità di crociera (quella massima è di 16,5 nodi) è, sulla carta, assicurata per 7 mila miglia.

Matteo Zaccagnino