95 Views |  Like

Norberto Ferretti torna a creare barche uniche

Con il lancio del progetto Solaris Power, torna sulla scena uno dei grandi della nautica a motore, Norberto Ferrettiche, insieme a Solaris ha deciso di realizzare la barca che sentiva più sua: “Occuparmi di barche mi mancava e tra i tanti progetti quello che più mi ha colpito è la lobster boat, sintesi di tenuta di mare, funzionalità, tecnica e sicurezza.”

Norberto Ferretti, a destra, con Brunello Acampora

Una tipologia di imbarcazioni che mancava da troppo tempo e che va a soddisfare le aspettative di un mercato selezionato. Il nuovo Solaris Power 55 racchiude in sé una combinazione di caratteristiche difficili da trovare riunite in una singola barca, e abbattela divisione tra barche dislocanti, ovvero lente, e quelle veloci, ovvero plananti.

Un insieme di caratteristiche mai visto in una sola barca

Questo 55 piedi, che è il primo di una gamma che verrà completata da altri quattro modelli da 48, 65, 77 e 88 piedi, può navigare infatti sia a bassa velocità in dislocamento, sia con velocità di punta superiori a 35 nodi, diverso in questo dalle normali carene plananti.

Sul mercato non c’era una barca che abbinasse veramente queste due tipologie di navigazione: lenta a bassi consumi e veloce con comfort. Ma non è tutto, grazie alla carena e alle sue forme può affrontare ogni condizione di mare, in tutta sicurezza e grande comfort, con una autonomia di centinaia di miglia.

Non c’era una barca che riprendesse il concetto dei lobster, nate come scafi da lavoro per la pesca delle aragoste, modificandolo e rendendolo attualissimo, un “oggetto” unico di grande fascino. L’effetto estetico è una barca “senza tempo” che tra decenni sarà ancora contemporanea. Il Solaris Power infatti riprende i concetti cardine della storia dello yachting, adeguandoli alle innovazioni tecniche ed estetiche odierne. Il risultato, lo potete vedere dalle immagini, è indubbiamente di grande fascino.

Volete conoscere anche qualche esempio del lavoro tecnologico diSolaris,leader nel segmento delle barche a vela della fascia “premium” e realizzatore anche di decine di motoryachts, tra i quali 5 navette da 28 metri? Eccone alcuni: i bassi consumi e le basse emissioni di CO2, oppure la ridotta rumorosità e l’assenza di vibrazioni, senza dimenticare la facilità di ormeggio grazie all’uso di due Volvo Penta Ips da 725 cv ciascuno con joystick o la particolare carena che garantisce grande stabilità. Altri punti forti di questa nuova barca sono anche il garage per il tender più grande della sua categoria e una sala macchine degna di un superyacht.

Il nuovo Solaris Power 55 oltre alla versione appena varata che è un coupe, avrà anche una versione fly che incrementa i già generosi spazi all’aperto.

Oltre alle garanzie di affidabilità, durata nel tempo e solidità costruttiva garantite dal nome Solaris, il Solaris Power 55 si è avvalso anche della collaborazione di due autorità leader della nautica: Norberto Ferretti, fondatore dell’omonimo cantiere e grande conoscitore di ogni aspetto che concerne la “barca giusta” e Brunello Acampora, uno dei maestri della realizzazione di carene performanti e sicure. Non è poco.

Scheda tecnica della barca: Solaris Power 55

  • Lunghezza fuori tutto: 17,15 m
  • Lunghezza scafo: 16,75 m
  • Lunghezza al galleggiamento: 15,40 m
  • Baglio: 5,28 m
  • Dislocamento approx a vuoto: 23.000 kg
  • Serbatoio carburante: 2.200 l.
  • Serbatoio acqua: 600 l.
  • Motori: 2 x Volvo Penta D8 IPS 800 da 600 hp o 2 x Volvo Penta D11 IPS 950 da 725 hp
  • Velocità massima: 30/35 Kn
  • Velocità di crociera: 23/26 Kn
  • Cabine: 2/3/4
  • Bagni: 2