31 Views |  Like

Il nuovo Blancpain Fifty Fathoms titanium

Il 2019 si chiude all’insegna del titanio. Un momento importante nella storia del Fifty Ftahoms. Presentato sul mercato negli Anni 50 questo segnatempo si conquistò subito l’attenzione grazie a tutta una serie di accorgimenti che lo hanno reso subito un oggetto di culto non solo per gli amanti delle immersioni ma anche per gli appassionati di orologeria.

Un successo e una reputazione che il Fifty Fathoms si è conquistato sul campo o meglio sott’acqua. Tra gli elementi distintivi di questo segnatempo la praticità di utilizzo soprattutto alle elevate profondità e in condizioni di visibilità ridotta. E così per risolvere l’annoso problema al quale andavano incontro soprattutto coloro i quali svolgevano attività subacquee professionali gli orologiai Blancpain concentrarono l’attenzione nel concepire un quadrante la cui lettura fosse la più semplice e immediata possibile.

Da qui la scelta di optare per il colore nero tonalità che rappresentava lo sfondo ideale sul quale far risaltare gli indici delle ore e le lancette luminescenti. Il tutto poi era completato da una lunetta unidirezionale e una cassa in acciaio. Oggi come allora tutto è rimasto uguale o quasi. Nel 2007 questa icona dell’orologeria introduce la finestra del datario tra ore 4 e 5. Dodici anni l’ingresso sulla scena di un’altra importante novità.

A vestire il Fifty Fathoms è arrivato il titanio. L’impiego di questo materiale ha permesso di concepire una cassa con un diametro di 45 mm più grande rispetto alle altre versioni. Il tutto è reso possibile grazie proprio alle proprietà intrinseche di questo metallo che alla leggerezza coniuga una maggior resistenza alla corrosione e una particolare robustezza in tutte le condizioni di utilizzo.

Il nuovo Fifty Fathoms Automatico mantiene inalterate le caratteristiche che hanno reso celebre questa referenza: a iniziare dalla lunetta girevole unidirezionale per proseguire con il quadrante nero sul quale risaltano le lancette e gli indici in Super-LumiNova. La presenza del vetro in zaffiro sul fondello permette di ammirare il calibro 1315 dotato di una spirale in silicio che offre un’efficace protezione dagli effetti negativi generati dai campi magnetici a tutto vantaggio della precisione.

La riserva di carica, grazie anche ai tre bariletti, arriva fino a cinque giorni. Come ogni orologio subacqueo che si rispetti il Fifty Fathoms Automatico ha un’impermeabilità garantita fino a 300 metri.  

Tags

#design