76 Views |  1

Anticipazioni sul Fort Lauderdale International Boat Show

Il Fort Lauderdale International boat show è nato ben prima dell’avvento di Internet o della tv via cavo.

E prima ancora che l’uomo mettesse piede sulla luna. La prima edizione fu infatti organizzata nel 1959 dai cantieri e dai dealer locali che erano in cerca di un modo di vendere più barche. Da allora di acqua sotto i ponti ne è passata e oggi il Flibs, che festeggia appunto i 60 anni, è uno dei più importanti saloni nautici a livello mondiale e il più grande per estensione. 

Di proprietà della Marine Industries association della South Florida e gestito da Informa Markets, nei suoi cinque giorni di esposizione offre ai suoi visitatori una gamma di prodotti davvero incredibile: dal superyacht al sottomarino, fino alle ultime novità tecnologiche.

Timekeeper ufficiale è Ulysse Nardin che, dopo la partnership con il Monaco Yacht Show sbarca adesso in Florida con tre diversi modelli:

Ulysse Nardin Marine Mega Yacht

Il Marine MegaYacht (310mila dollari),

Ulysse Nardin Executive Free Wheel

l’Executive Free Wheel (99mila dollari)

Ulysse Nardin FreekX

e l’ultimo modello di Freek (a partire da 21mila dollari). 

Tra le novità di quest’anno va senza dubbio ricordato il Superyacht village, dedicato agli scafi di dimensioni davvero importanti, agli armatori e ai capitani di megayacht e a tutto il mondo che gira intorno a questi giganti del mare come gli elicotteri, i sottomarini da immersione privata e le automobili da collezione.

The Superyacht Village Rendering

Ma la parte del leone, come sempre, la faranno le barche in esposizione, molte delle quali sono anteprime assolute mondiali o per il mercato americano.
Eccone alcune in ordine rigorosamente sparso

Madsummer | Lürssen
È l’ammiraglia del salone.

Madsummer, Nice, France, 2019

L’Anteprima mondiale per Madsummer l’84 piedi di Lürssen varato quest’anno che dispone di 10 cabine doppie e ha esterni disegnati da Harrison Eidsgaard e coloratissimi interni di Laura Sessa.

Tra gli atout di questo yacht ci sono la piscina da 12 metri sul main decj, una grande area spa, la diving area e lo skylight sull’upper deck dotato di caminetto. 

Marquis Lexus 650 | Lexus Yachts 
La partnership tra Lexus e Marquis-Larson Boat Group, ha potato alla nascita del Marquis Lexus 65, un 20 metri pensato per affrontare ogni condizione meteomarina offrendo al tempo stesso un design degno di attenzione che farà il suo debutto mondiale proprio al FLIBS. 

Molti i plus di questo scafo: dai famosi sedili in pelle derivati direttamente da quelli delle autovetture Lexus, fino allo schermo TV piatto. Accoglie sei persone in tre cabine doppie. 

Solo – Tankoa Yachts
Debutto americano per il Solo di Tankoa

Il 72 metri Tankoa Solo non è solamente uno yacht splendido, grazie alle linee esterne disegnate da Francesco Paszkowski e agli interni di Margherita Casprini, interior lead designer dell’FPD studio; è anche uno degli yacht tecnicamente più avanzati grazie alla sua carena, opera del Professor Ruggiero.

Con i suoi 72 metri di lunghezza e gli 11,60 metri di larghezza, Solo ha un volume di 1.600 GT con un dislocamento di 1.120 tonnellate a mezzo carico e 1.240 tonnellate a pieno carico.

Motorizzato con una coppia di Caterpillar 3516B che sviluppano 1.825 kW, è in grado di raggiungere una velocità massima di 17,5 nodi.

A 10 nodi, con un generatore in funzione, consuma un totale di 195 litri all’ora, assicurando un’autonomia di 7.000 miglia nautiche.

A 15.7 nodi, consuma 570 litri all’ora con un’autonomia di oltre 4.000 miglia nautiche e un margine del 10%.
Alla massima velocità di 17,5 nodi, ha un’autonomia di oltre 3.000 miglia nautiche con un margine del 10%. 


Azimut Benetti Group
Azimut Yachts esporrà al FLIBS 15 modelli di tutte le sue Collezioni ─ Verve, Atlantis, Magellano, Flybridge, S e Grande ─ mentre Benetti sarà presente con 2 yacht della categoria Class: “Mr Loui”, secondo scafo di Mediterraneo 116, e “Lejos3”, quarto Fast 125. 

Verve: la Collezione sarà rappresentata da Verve 40, un daycruiser veloce e accogliente di circa 13 metri di lunghezza con una larghezza massima di 3,89 metri che supera i 41 nodi di velocità massima. Il progetto è di Neo Design di Marco Biaggi e Filippo Salvetti.

Atlantis: saranno presenti Atlantis 45,al suo debutto assoluto in America, e Atlantis 51, due modelli ideati da Neo Design, dalla vocazione sportiva e il layout spazioso: Atlantis 45 ha due cabine con bagno privato e ambienti ampi e accoglienti grazie a una larghezza totale di 4,25 metri; Atlantis 51, con i suoi 16,18 metri di lunghezza, offre invece tre cabine e due bagni. 

Magellano: Magellano 66 è una barca frutto della collaborazione tra Cor D. Rover, per le linee generali e il concept, Pierluigi Ausonio, per le linee d’acqua, e Federica Bertolini, per il design degli interni, il tutto coadiuvato dal team progettuale di Azimut Yachts.

S: presenti tre modelli di grande successo. S6 e S7 sono caratterizzati da inediti livelli di efficienza grazie all’abbinamento tra tripla propulsione Volvo Penta IPS e Carbon Tech. Entrambi vedono linee esterne di Stefano Righini e interni di Francesco Guida

Azimut S6

Righini ha firmato inoltre gli esterni di Azimut 77S, l’interior design è di Carlo Galeazzi, dove le principali peculiarità sono la piattaforma di poppa pivotante e le aree conviviali esterne di prua e di poppa. 

Flybridge: Righini e Galeazzi sono gli autori anchedel 50 Fly: tra le sue armi vincenti le sorprendenti volumetrie interne mentre all’esterno merita attenzione la zona di prua, unica nella sua categoria con una panca per sei persone, oltre al prendisole. Azimut 55 Fly vede linee tese e filanti all’esterno e un’alcova elegante ed avvolgente all’interno, mentre gli esterni del 60 Fly si distinguono per visuale e luminosità e gli interni per lo stile sofisticato. Su entrambi è riconoscibile la firma di Righini e Salvagni. 

Azimut 55 Fly

Il 66 Fly è uno yacht dalla massima vivibilità a bordo unita a un’anima hi-tech con soluzioni ispirate al mondo della domotica e dell’automotive, dispone di quattro cabine, come il 72 Fly, ed entrambi sono il frutto della collaborazione tra Righini e Galeazzi. 

Grande. Il 25 Metri è uno yacht dal profilo slanciato che cela grandi volumi interni, con un originale layout della zona giorno, pensata come un unico ambiente, e un interior design caratterizzato da laccati colorati. Il 27 Metri si distingue per le superfici vivibili più grandi della categoria, le linee esterne filanti e sportive e interni fluidi e accoglienti. Grande 30 Metri, infine, è caratterizzato dall’eleganza sofisticata delle linee unite alle soluzioni tecniche più avanzate e rigorose. Tutti e tre gli yacht di questa Collezione sono il frutto della collaborazione tra Righini e Salvagni. 

Azimut Grande 25m

Benetti Lejos è uno yacht di 38,1 metri dalle linee esterne sportive ed eleganti firmate da Stefano Righini e interni dal gusto contemporaneo ideati dallo studio RWD in collaborazione con l’Interior Style Department di Benetti. Tra le più importanti caratteristiche ci sono la carena D2P – Displacement to Planing® e l’Azipull Carbon 65 (AZP C65),un sistema di propulsione creato in collaborazione con Rolls-Royce che consente una notevole riduzione della rumorosità e delle vibrazioni e un miglioramento della capacità di manovra. La carena D2P, grazie al wave piercer, permette inoltre di sfruttare lo yacht sia in modalità dislocante, con consumi ridotti a basse velocità, sia planante a velocità più elevate.  

Mr Loui”, è la seconda unità di Mediterraneo 116, yacht lungo 35,3 metri con esterni firmati da Giorgio M. Cassetta e interni di Ezequiel Farca, che ha collaborato con l’Interior Style Department di Benetti. Tra i suoi tratti peculiari ci sono gli ampi spazi sui ponti, in particolare il Sun Deck di oltre 80 metri quadrati che sviluppa una superficie calpestabile e continua di quasi 16 metri.

VIDA | Heesen 
Vida è la terza unità della fortunata serie 55-metri Steel di Heesen.

VIDA

Come le sorelle ha esterni possenti disegnati da Frank Laupman di Omega Architects.

M/Y VIDA – HEESEN YACHTS

Caratterizzato da finestrate a tutta altezza e da un sundeck davvero generoso (110 metri quadrati). Vida dispone di 5 cabine per un totale di 12 ospiti e di 250 metri quadrati di spazio complessivo.

M/Y VIDA – HEESEN YACHTS

Gli interni sono firmati da Be Design e dal team di Heesen. Vida può raggiungere una velocità massima di 16 nodi e, a 13 nodi, ha un’autonomia di 4500 miglia nautiche. 

BABA’S I Hargrave Custom Yachts 
Direttamente dalla Turchia in esposizione ci sarà anche BABA’S, il 186 2020 del cantiere Hargrave.

Costruito in acciaio e alluminio e certificato Lloyds 100 A-1 Commercial Class, BABA’s è, con i suoi 56 metri, l’ammiraglia del cantiere turco.

Il suo baglio di oltre 10 metri consente di avere un layout a 10 abine doppie, una delle quali è una master suite a tutto baglio. Ci sono poi due VIP,  sull’upper deck e quattro cabine doppie sul lower deck.

Lo yacht è motorizzato con quattro Caterpillar di ultima generazione e raggiunge una velocità massima di 18 nodi. Hardgrave esporrà a Fortlauderdale anche il G120, disegnato in esclusiva per Galati Yachts. 

default

Majesty 140
Per la prima volta un cantiere di Dubai esporrà al FLIBS.

È Gulf Craft che porterà a Fort Lauderdale il Majesty 140.

Si tratta di  un elegante yacht di 42 metri caratterizzato da grandi finestrature su tutti i ponti e da un insolito styling esterno tutto incentrato sulle simmetrie delle linee.

Dispone di quattro cabine posizionate sul lower deck che possono ospitare fino a 10 persone. Motorizzato con due Mtu da 2600 cavalli ciascuno, il Majesty 140 raggiunge una velocità massima di 20 nodi. Il Gross Tonnage è di 360 GT.

Ferretti Group
Ferretti Group farà debuttare sul mercato americano 2 nuovi modelli: Ferretti Yachts 720 e il 48 Wallytender

48Wallytender

Le 2 anteprime saranno affiancate da una flotta di altri 14 modelli: Ferretti Yachts 550, Ferretti Yachts 670, Ferretti Yachts 780, Aquariva, Rivamare, 56’ Rivale, 76’ Bahamas, 76’ Perseo, 90’ Argo, per il brand Riva, Pershing 5X, Pershing 9X, Pershing 62 e Pershing 70 

Riva 90 Argo

48 Wallytender
Sbarco Usa per il 48Wallytender dopo l’anteprima mondiale a Cannes.

Lo scafo, di cui sono già state vendute parecchie unità, offre ampi spazi in coperta e volumi interni generosi senza però intaccare quegli stilemi, come il parabordo che contorna tutto lo scafo, che distinguono il design Wally, sintesi di forma e funzione.

29/08/2019, Porto Cervo (ITA, Sardinia), Wallytender 48

Gli spazi esterni prevedono comode sedute, ampi prendisole e una zona pranzo servita da una cucina attrezzata. Le sezioni di murata a poppa della barca abbattibili su entrambi i lati sono in dotazione standard, come pure la passerella retrattile, che si trasforma in una pratica scaletta di accesso al mare.

I sedili di poppa possono essere rivolti sia verso prua che verso il tavolo da pranzo. Negli interni, il 48 Wallytender offre una suite completa dai grandi volumi, vincendo la scommessa di alzare il bordo libero senza intaccare la purezza delle linee dello scafo.

La motorizzazione standard prevede due Volvo IPS 650 – 960 hp totali, per una velocità massima di 38 nodi, ed è dotata di un joystick di manovra per facilitare le fasi d’ormeggio.

Ferretti Yachts 720
World première a Cannes, il nuovo Ferretti Yachts 720 è il secondo modello il cui design esterno è stato realizzato dall’architetto Filippo Salvetti in collaborazione con Ferretti Group.

Tanti gli elementi che focalizzano l’attenzione, a partire dal design aerodinamico caratterizzato da linee sportive e armoniche. In continuità con il processo innovativo introdotto sui nuovi modelli, la zona esterna di prua dispone di grandi spazi vivibili.

L’ampio flybridge di 30 m², realizzato in fibra di carbonio e materiali compositi, è sormontato da un hard top; la spiaggetta di poppa è una vera terrazza sul mare con chaise longue e ampi spazi storage. Gli ambienti interni interpretano i concept di benessere e comfort domestico che contraddistinguono il brand. Un ampio open space è organizzato in 3 ambienti: la zona living, la zona pranzo rialzata ed a estrema prua si trova la plancia integrata con i sistemi Loop di Naviop-Simrad e la timoneria elettroidraulica sviluppata in collaborazione con Xenta.

Il ponte inferiore prevede 4 cabine: la suite armatoriale a centro barca di ben 20m², due cabine doppie con letti separati e la cabina Vip.

Astondoa 100 Century | Astondoa 


L’ultimo nato di Astondoa è un 30 metri che dispone di un grande flybridge caratterizzato da una grande cucina open air con bar e grill, ideale per le grigliate tanto amate dagli americani.

Sullo stesso ponte ci sono anche una Jacuzzi e ampi spazi prendisle, Verso prua, la timoneria e altri spazi dedicati alla tintarella e una zona pranzo riparata da un Bimini.

L’Astondoa 100 Century ospita fino a 12 persone in cinque cabie, raggiunge una velocità massima di 26 nodi e naviga a una media di crociera di 22. 

Extra 86 Fast | Palumbo Superyachts 
Dopo l’anteprima mondiale di Cannes, l’Extra 86 Fast sbarca negli USA. Si tratta di un 26 metri dallo stile informale che può ospitare fino a 8 persone in 4 cabine ed è disegnato da Francesco Guida.

Il layout della zona giorno prevede la cucina posizionata a poppa che, attraverso un’ampia vetrata con sistema automatico up/down, consente la comunicazione diretta con l’area da pranzo esterna e libera.

L’originale design del profilo esterno esprime la spiccata personalità di Extra 86 Fast e si caratterizza attraverso il gioco di contrasti tra le chiare e morbide superfici in vetroresina e le eleganti vetrate scure. Le generose finestrature, senza soluzione di continuità, offrono la sensazione di trovarsi all’interno di una grande cupola di cristallo, che dona una ineguagliabile luminosità e panoramicità agli eleganti living interni.

Questa versione “Fast” è capace di raggiungere una velocità massima di oltre 30 nodi grazie all’innovativa, semplice e silenziosissima propulsione IPS 1350 composta da 3 motori Volvo Penta da 1000CV.

LeVen 90 | LeVen 
LeVen 90 è un lussuoso 27 metri ingegnerizzato e costruito in Germania in alluminio ed è certificato Rina.

Creato specificamente per le Exumas (ha un’immersione di soli 1.37 metri) Le Ven 90 è il primo yacht al mondo a montare il Voith Linear Jet propulsion system.

Il suo layout è pensato per regalare continuità tra interni ed esterni. Può raggiungere i 26 nodi e ha un’autonomia di 400 miglia nautiche. 

84R| Ocean Alexander 
L’84R è il secondo modello della nuova rivoluzionaria gamma di Ocean Alexander.

Si tratta di uno yacht nato dalla collaborazione tra due mostri sacri del settore: Arrabito Naval Architects ed Evan K. Marshall.

L’84R ha interni di grande interesse grazie all’uso di molti materiali e di una gran varietà di finiture.

Si va dal satinato all superglossy passando per pavimenti e banconi in pietra Cambria.

PB70 | Palm Beach Motor Yachts 
Costruito manenendo inalterato il family feeling di tutti i Palm Beach, il 70 piedi che farà il suo debutto mondiale al Flibs dispone di una chiglia semidislocante disegnata per offrire la minor resistenza possibile. 

Il layout di questo flying bridge dispone di una grande salone con timonieri a prua e galley di fronte.

Il salone dispone di due grande divani a L e di un tavolo da pranzo per sette.

Tutto il main deck è illuminato da grandi finestrate e dai toni caldi del teak usato per i pavimenti.

Il PB70 raggiunge una velocità massima di 38 nodi e naviga a una media di crociera di 32 nodi. 

Princess Yachts
Nutrita la presenza Princess al Flibs.

Princess F45


Oltre al bellissimo F45 che offre spazi e una flessibilità difficilmente riscontrabili su scafi di questa metratura, lungo le banchine del FLIBS ci saranno anche il V50, anch’esso caratterizzato da una grandissima flessibilità d’uso e da un bellissimo lower deck saloon che può essere usato come spazio entartaining o come cabina d’emergenza.

Princess V50

C’è poi l’Y85 che sfoggia un exterior design di grande fascino, interni moderni e comodi con il ponte principale organizzato su un solo livello, grandi spazi esterni ed è motorizzato con due Man V12 che lo spingono fino a 33 nodi e infine il V78 che è l’ammiraglia della serie V.

Princess V78

Caratterizzata da linee esterne decise e mascoline, questo 23 metri offre quattro cabine doppie e una cabina doppia a poppa per l’equipaggio o per ospiti dell’ultimo minuto. Motorizzato con due Man V12 il Princess V78 raggiunge una velocità massima di 39 nodi. 

Zeelander Yachts
Zeelander esporrà a Fort Lauderdale tutti e tre i suoi modelli, compreso il nuovo Z72 al suo debutto mondiale. 

Definita la Rolls Royce del Mare, lo Z72 ha linee esterne disegnate in collaborazione con Cor D. Rover.


Per quel che riguarda gli interni Zeelander ha usato un approccio tanto pragmatico quanto efficace: ha chiesto consiglio ai suoi armatori.

Il risultato è stato un maggior uso di vetro per la deckhouse (che comprende anche la timoneria), la cucina a U per aiutare il cuoco anche durante la navigazione e una sorta di oblò trasparente nel tettuccio messo a protezione del pozzetto.

Il layout è a tre cabine con l’armatoriale a prua.
Motorizzato con tre propulsori da 100 hp PS 1350s two Z72 raggiunge una velocità massima di 40 nodi e dispone del sistema di manovra a joystick di Volvo Penta integrato.

Viking Yachts
Viking esporrà ben cinque anteprime mondiali al FLIBS.

38 Open Billfish
Il 38 Open Billfish viene venduto perfettamente attrezzato per le più epiche battute di pesca. Oltre alla postazione di pesca dispone anche di cassa termica per il pescato, pancetta di poppa, freezer e persino di gavone per il pesce vivo.  

46 BF 
Il 46 BF è perfetto sia per gli armatori che vogliono condurre da sé il proprio yacht, sia per quelli che preferiscono avere un comandante. Di facile manutenzione, offre di serie tutta l’attrezzatura per la pesca inshore e offshore, ma può essere anche una comodissima barca da diporto per comode crociere.

V-33, 37, 41
Il V-33 è la scelta ideale per chi si affaccia per la prima volta al mondo Viking.

V33

Offre lo stesso allestimento standard dei suoi fratelli maggiori, il V-37 e il V-41  e dispone di doppia motorizzazione fuoribordo, controllo del timone via joystick, GPS, bowthruster e stabilizzatore giroscopico. 

V 41

L’ammiraglia della gamma V, il 41, vanta inoltre la più grande console centrale del segmento e offre velocità, autonomia e incredibile tenuta di mare.

Motorizzata con tre o quattro fuoribordo, può raggiungere i 40 nodi di velocità massima.