564 Views |  Like

42° Cannes Yachting Festival

Appuntamento irrinunciabile dei protagonisti e degli appassionati della nautica da diporto francese e internazionale, lo Yachting Festival si svolgerà dal 10 al 15 settembre prossimo da un capo all’altro della Croisette, nella cornice del Vieux Port e del Port Canto. 

Pur mantenendo intatti il posizionamento e l’identità dello Yachting Festival, il 2019 segna un’evoluzione per il salone, il cui allestimento tematico si articolerà ormai nei due porti di Cannes: il Vieux Port continuerà ad accogliere il non plus ultra delle imbarcazioni a motore, mentre il Port Canto diventerà il nuovo scrigno per la presentazione delle più belle unità a vela. Il settore del brokerage sarà come sempre esposto al Port Canto. Più di 600 imbarcazioni di oltre 10 metri sono confermate in acqua.

Vieux Port
A seguito dello spostamento delle imbarcazioni a vela al Port Canto, il Vieux Port è dedicato alla nautica a motore con unità nuove, monoscafo e multiscafo, di oltre 10 metri in acqua. Gli accessoristi e le società di servizi la cui attività è legata ai motori sono posizionati a terra. 
Nuova quindi la configurazione per il Vieux Port. 
Se la Jetée, che continuerà ad esporre gli yacht, e la Super Yachts Extension, riservata agli yacht di maggiori dimensioni, non vedranno nessun cambiamento decisivo, diversa sarà la situazione delle altre banchine. 

Grazie all’installazione di nuovi pontili, il settore della Terrasse Pantiero accoglierà unità dai 14 ai 20 metri, che collegano tra gli yacht della Jetée e le imbarcazioni più piccole della Pantiero. 

Qui i visitatori potranno scoprire cantieri di unità a motore di grandezza decrescente fino alle più piccole, dai 10 ai 12 metri, presentate in acqua all’estremità della Pantiero. 

Il Quai Saint Pierre metterà in mostra unità a motore dai 12 ai 16 metri. Altre unità di questo tipo saranno anche disposte lungo il Quai Max Laubeuf accanto ai catamarani a motore, i cui esemplari più lunghi (15-22 m) affiancheranno alcuni grandi yacht che troveranno posto all’estremità del molo. Di fronte si estende la nuova area dedicata ai semirigidi, i famosi RIB. Gli appassionati avranno il piacere di ritrovare queste piccole e medie unità riunite nel cuore del salone, nel recentissimo spazio che è loro riservato e che, privo di restrizioni tecniche, permetterà di uscire dal porto a volontà per le prove in mare. 

Questi ultimi, esibiti qui per la prima volta, fanno parte del prolungamento (tramite il grande pontile traversante) della Jetée e della Super Yachts Extension. Inoltre, a terra, il Quai Max Laubeuf proporrà un nuovissimo villaggio destinato ai motori entrobordo e fuoribordo. La segnaletica a terra sarà riconsiderata per riflettere queste evoluzioni e per rendere la visita dei visitatori ancora più semplice ed efficace. 

Il Palais des Festivals resterà lo scrigno dell’eleganza, con i suoi gommoni in esposizione presso l’entrata nonché le sue società di servizi e di accessori di fascia alta. La Luxury Gallery, nel cuore del Palais, sarà ampliata per essere ancora e sempre lo spazio dedicato all’eccellenza, agli stili unici, all’artigianato e all’arte di vivere dei marchi rinomati o più confidenziali. Grazie alla Luxury Gallery, lo Yachting Festival consolida la sua posizione nell’universo del lusso al di là del settore della nautica. 

Port Canto 
In occasione della sua prossima edizione, lo Yachting Festival sarà presente su tre nuove banchine del Port Canto: il Quai d’Honneur, il Quai de la Roseraie e il Quai Ouest, che rappresentano circa 1.000 metri lineari aggiuntivi per l’esposizione di barche in acqua e quasi 4.000 m2 per gli stand a terra. È qui che si troverà l’appena creato «Spazio Vela», riservato ai nuovi monoscafi e multiscafi a vela di oltre 10 metri. 

L’installazione delle barche rappresenta un’autentica sfida tecnica sia in acqua che sott’acqua. Per la parte visibile ai visitatori, alcuni espositori hanno scelto di presentare la propria flotta con una disposizione “a spiga” lungo un pontile centrale che offre una vista a 360° delle barche esposte.

Per quanto concerne la parte sommersa, al fine di rendere sicure le barche e garantire una buona stabilità, il piano di ormeggio del Port Canto sarà rinforzato da appositi ancoraggi (catene madri e catene figlie) allestiti per tutta la durata del salone. 

Brokerage 
Il Port Canto continuerà ad accogliere lo Spazio Brokerage, dedicato a una cinquantina di imbarcazioni d’occasione di oltre 22 metri in vendita o a noleggio, e lo Spazio Toys che riunirà le ultime novità nell’ambito dei “toys” di bordo. 

Collegamenti Vieux Port – Port Canto
Via mare (0,68 NM, 8 minuti in barca)
Numerosi punti di partenza e di arrivo sono previsti in ogni porto.
Per quanto concerne il Vieux Port, le fermate delle navette si troveranno all’esterno del porto, in modo da non dipendere dall’apertura e dalla chiusura del pontile traversante. Al Port Canto, una fermata sarà situata presso lo Spazio Vela e un’altra accanto allo Spazio Brokerage & Toys.
Saranno disponibili diversi tipi di navette marittime con una capacità da 10 a 100 persone, per una maggiore flessibilità e fluidità del servizio e per garantire una partenza ogni 15 minuti. 

Via terra (2,5 km)
Un servizio di autobus sarà messo gratuitamente a disposizione dietro presentazione di un titolo di accesso al salone: biglietto di ingresso, biglietto elettronico, pass specifico (stampa, VIP, badge espositore, ecc). Partenze ogni 15 minuti tra il Vieux Port – fermate agli ingressi della Croisette e del Quai Max Laubeuf – e il Port Canto – una fermata accanto allo Spazio Vela e una presso lo Spazio Brokerage & Toys. Seguendo la Croisette è anche possibile percorrere a piedi la distanza che separa i due porti in 25 minuti.